UZH-Logo

Sulla storia redazionale della "Spagna in rima": le morti di Alda la Bella


Strologo, F (2008). Sulla storia redazionale della "Spagna in rima": le morti di Alda la Bella. Medioevo Romanzo, 2(31):98-123.

Abstract

La storia di Alda, a partire dai rimaneggiamenti della Chanson de Roland, ha conosciuto appassionate rivisitazioni: nei Fatti de Spagna, nelle redazioni “maggiore” e “minore” della Spagna in rima, nella Spagna in prosa. Il raffronto fra le versioni del viaggio di Alda verso la corte di Carlo Magno per morire accanto ai cadaveri dello sposo e del fratello contribuisce alla ricostruzione della diffusione delle leggende carolinge nella letteratura cavalleresca italiana. La storia di Alda nella Spagna “maggiore”, contrariamente a quanto proponeva Dionisotti, non può essere considerata un ampliamento di quella “minore”. D’altra parte, anche la teoria già di Rajna sull’anteriorità della Spagna “maggiore”, di cui gli ultimi otto cantari nella versione “minore” rappresenterebbero un compendio, ha ormai bisogno di precisazioni. La rielaborazione della storia di Alda ci pone di fronte a due tradizioni differenti, mentre torna alla ribalta la possibilità di una circolazione autonoma, in forma di poemetto, dei cantari conclusivi dell’illustre codice ferrarese.

La storia di Alda, a partire dai rimaneggiamenti della Chanson de Roland, ha conosciuto appassionate rivisitazioni: nei Fatti de Spagna, nelle redazioni “maggiore” e “minore” della Spagna in rima, nella Spagna in prosa. Il raffronto fra le versioni del viaggio di Alda verso la corte di Carlo Magno per morire accanto ai cadaveri dello sposo e del fratello contribuisce alla ricostruzione della diffusione delle leggende carolinge nella letteratura cavalleresca italiana. La storia di Alda nella Spagna “maggiore”, contrariamente a quanto proponeva Dionisotti, non può essere considerata un ampliamento di quella “minore”. D’altra parte, anche la teoria già di Rajna sull’anteriorità della Spagna “maggiore”, di cui gli ultimi otto cantari nella versione “minore” rappresenterebbero un compendio, ha ormai bisogno di precisazioni. La rielaborazione della storia di Alda ci pone di fronte a due tradizioni differenti, mentre torna alla ribalta la possibilità di una circolazione autonoma, in forma di poemetto, dei cantari conclusivi dell’illustre codice ferrarese.

Additional indexing

Item Type:Journal Article, not refereed, original work
Communities & Collections:06 Faculty of Arts > Institute of Romance Studies
Dewey Decimal Classification:470 Latin & Italic languages
410 Linguistics
450 Italian, Romanian & related languages
800 Literature, rhetoric & criticism
440 French & related languages
460 Spanish & Portuguese languages
Language:Italian
Date:2008
Deposited On:09 Mar 2009 16:17
Last Modified:05 Apr 2016 13:06
Publisher:Salerno Editrice
ISSN:0390-0711
Additional Information:Orignally published in 2007
Official URL:http://www.medioevoromanzo.it/modules/rmlib/content.php?id=1383
Related URLs:http://www.medioevoromanzo.it

Download

Full text not available from this repository.

TrendTerms

TrendTerms displays relevant terms of the abstract of this publication and related documents on a map. The terms and their relations were extracted from ZORA using word statistics. Their timelines are taken from ZORA as well. The bubble size of a term is proportional to the number of documents where the term occurs. Red, orange, yellow and green colors are used for terms that occur in the current document; red indicates high interlinkedness of a term with other terms, orange, yellow and green decreasing interlinkedness. Blue is used for terms that have a relation with the terms in this document, but occur in other documents.
You can navigate and zoom the map. Mouse-hovering a term displays its timeline, clicking it yields the associated documents.

Author Collaborations